Loading...

domenica 25 aprile 2010

25 APRILE ANNIVERSARIO DELLA RESISTENZA




Le donne della famiglia Cervi, emblematica della Resistenza, in un manifesto che le ritrae successivamente, nel 1974 durante la campagna per il referendum sul divorzio.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ci sono donne che camminano controvento da una vita...
Ci sono donne che hanno occhi profondi e sconosciuti come oceani...
Ci sono donne che cambiano pelle per amore...
Ci sono donne che donano il loro cuore..per poi ritrovarsi a raccattarne i cocci da sole...
Ci sono donne che in silenzio fanno ballare la propria anima su una spiaggia al tramonto.
Se ti fermi un istante le puoi sorprendere
mentre lottano contro il proprio istinto
mentre fanno passeggiare il proprio dolore a piedi nudi
affrontando onde che ad ogni mareggiata sono sempre più minacciose.
Ci sono donne che chiudono gli occhi
ascoltando una musica lenta
che rende ancora più salate le loro lacrime...
Ci sono donne che con orgoglio ma con il nodo in gola rinunciano alla felicità.
Ci sono donne che con i loro occhi fotografano quegli splendidi ma così
fugaci attimi in cui si sentono abbracciate dall'amore.
sperando di mantenerli vivi e colorati per sempre
...se apri gli occhi un istante le puoi osservare
mentre disseminano briciole
di se stesse lungo il percorso verso quel treno che le porterà via
..mentre urlano la loro rabbia contro vetri tremolanti di una casa diventata prigione
...mentre sorridono di disperazione a chi le vorrebbe far tornare alla vita di sempre
Ci sono donne che non si fermano davanti a nulla
perché non troveranno mai la fine di quel filo
Ci sono donne che hanno fatto un nodo per ogni loro lacrima
sperando che arrivi qualcuno a scioglierli
non fermare il cuore di una donna niente vale di più
non far piangere una donna
Ogni lacrima è un po' di lei stessa che se ne va
non farla aspettare da sola ed impaurita seduta sul confine della pazzia
davvero con tutto te stesso stringila e proteggila
donale il più bel raggio di sole ogni giorno
Tieni sempre accesa quella luce nei suoi occhi
quella luce .........
è speranza
è amore
è puro spirito
è vento
è la più bella stella di qualsiasi notte.

Rino

sergio ha detto...

Spero che i nostri giovani non debbano mai sperimentare quale sia la differenza tra un paese libero e democratico e un paese oppresso da una dittatura.
La libertà è una condizione naturale e solo quando la si perde ci si rende conto di quanto sia preziosa.
Auguri Italia mia!

claudiacal ha detto...

Grazie a Rino e a Sergio!