Loading...

martedì 5 ottobre 2010

NON MI SCAPPI!


ANTICHE RICETTE DI BARTOLOMEO SCAPPI

ACCREDITATISSIMO CUOCO NELLA STORIA

DELLA CUCINA

Tagliatelle

Impastinosi 2 libbre di fior di farina con tre uova e acqua tiepida e mescolasi bene sopra una tavola per lo spazio di un quarto d'ora e dapoi stendosi sottilmente con il bastone, e lascisi alquanto rasciugare la sfoglia e taglisi con lo sperone.gli orli troppo grossi......e quando sarà asciutta ma non troppo cfhe altrimenti creperebbe spolverizzisi con fior di farina e taglisi con un coltello largo e sottile........ Asciutti che siano facciasene menestre con brodo grasso di carne , o con latte e burro, e cotti che siano servanosi caldi con cacio, zucchero e cannella.


Riso gratinato

Cotto che sarà il riso, ungasi lo stampo di burro e pongavisi il riso, fette di provatura fresca, spolverizza con zucchero e cannella. Et pongavisi tuorlid'uova avendo fatto i vacui nel riso.

Ricopire ancora con riso e fette di provatura e cacio grattato. E pongavisi sopra fiocchetti di burro e facciavasi stare sulle ceneri calde o in forno e servasi caldo.


Costolette di maiale

Poni la schiena del maiale in addobbo per un giorno e in luogo fresco con mosto di mela, aceto di vino, succo d'arancia, aglio en pepe.

Sgocciola e fanne brivasoli alla veneziana tagliandole costa per costa e spolverizzale di sale e pepe ammaccato e ponile una sull'altra per un'ora e cuocile sulla graticola a foco dolce e rigirandole, e cotte che fossero, si servirebbero con sugo di melangole e altri sapori sopra.


RICERCA BY

LILIANA D'ALESSIO

(CAMPANIA * ITALY)

foto by

SANTINA D.

(UMBRIA * ITALY)

Nessun commento: